SOCIETA' NARESE

Naro e' una cittadina ad economia prettamente agricola con ,poche piccole industrie,modesti negozi e scarso artigianato.

Conta novemila abitanti ed un elevato numero di emigrati in Germania.,che fanno ritorno in paese nei mesi estivi

Numerose sono le associazioni culturali , di volontariato e sportive che trovano seguito tra giovani e adulti.

    1. Ass. Naro che rinasce-

    2.Compagnia teatro citta' di naro-

    3.Gruppo giovanile gli amici del presepe-

    4.Gruppo folkloristico Val Paradiso-

     5.Club della”Saracinesca aperta

         Volontariato

  1. Gruppo azione cattolica
  2. Gruppo dame di S.Vincenzo
  3. Agesci Gruppo naro 1

        Sportive

  1. Gruppo Speleologo
  2. Squadra calcetto.

Diversi sono infine i tradizionali circoli ricreativi per adulti.
 
 

pasqua.jpg (7130 byte)

dolci.jpg (6457 byte)

pasta.jpg (3794 byte)

           LA FESTA DI SAN CALOIARU' (18/giugno)nella città denominata 

"Urbs Fulgentissima"

Narra la tradizione che "San Caloiru di Naru,Santu Decu di Canicatti,Sant'Angilu di Licata,sunnu frati tutti tri" noi naresi diciamo ad alta voce che San Caloiru era "figliu unicu-anchi pirchì " Santu Decu era spagnolo e Sant'Angelo visse nel1200.

E poi come si dice:" San. Caloiaru di Girgenti Miraculi nun ni fa nenti

                                    San Caloiaru di Canicatti Miraculi ni fa tri

                              San Caloiaru di Naru   Miraculi ni fa un cantaru "                        

 Quindi concludo che San Caloiaru di Naru è unico solo e originale ,

anche se gli abitanti di Canicattì dicono:"San Caloiaru di Canicattì li miraculi li fa a tri a tri"--- esagerati ! Si può rispondere cosi ai nostri illustri vicini :"San Caloiaru di Canicattì --Miraculi ni fici unu e si ni pintì'" E tanto Basta. I pellegrini  arrivano da tutte le parti .Tempo fa entravano dalla Porta D'Oro. La confusione era apocalittica: cavalli,muli, asini,uomini, donne, bambini si accalcavano nei pressi di Porta Licata (Oggi Chiesa di San Giovanni) .Il traffico era congestionato anche per la presenza di baracche allestite per la vendita di svariati prodotti artigianali e agricoli come "i bifari di San Calò",i piridda,li pumidda ecc.. 

        Si diceva :"Cu voli pira buoni va a lu siritinu cu voli donni beddi acchiana a Naru "  

A questo proposito debbo dire che qui ci sono le donne piu' belle della Sicilia ,d'Italia e, perché no, anche di tutto il mondo . Infatti gli antichi cantavano-- così       "A Naru, a Naru su li donni beddi

                                                          A Rivinusa li calannirelli

                                                          A La Delia li quattru assignurati

                                                          A Summatinu li vurpi affumati

                                                          A Canicattì li rosi spampinati "

Scusate così cantavano gli antichi. Ora con l'avvento della tecnologia la festa la possiamo vedere anche on line-- niente più cavalli,asini  e muli ------ ma bus-auto e tra qualche tempo ........ elicotteri. La festa  però è sempre toccante,bella e grandiosa.

 VIVA SAN CALOIARU--  VIVA DIU E SAN CALOIARU . ( CHIEDU SCUSA A TUTTI MA IU SUGNU NARISI)

  Le feste :

  1. Feste Rionali-
  2. La Primavera Narese-
  3. Il Venerdì Santo-
  4. San.Calogero-
  5. Estate Narese-
  6. Natale -Presepe Artistico Narese-
  7. Museo della grafica