CONTINUA

 BENNARDO L  (1470 – M29-12-1526 A NARO)

BARONE DELLA DAMMISA INVESTITO IL 15-11-1504

BARONE DI CAMASTRA INVESTITO IL 28-7-1505

SP Margherita F.ppa Palagonia  e poi  Beatrice

|

ANGELO

BARONE DI CANICATTI’ SENZA PROLE

ANTONIO

1496-1567 B.DELLA DAMMISA E CAMASTRA

SP PAOLA ALOTTO

MATTEO

BAROLE DI PALAZZOLO SENZA PROLE

ALTRI 5

↓|

GIOVANNI BENNARDO

SP CATERINELLA SPECCHI

 

GERONIMO

IPPOLITO

MATTEO

GASPARE

GIUSEPPE SP FRANCESCHILLA ORTOLANO

1571

                               ↓|                                                                                   ↓                                                                                   ↓

 

GASPARE FONDA DELIA 1597

GASPARE.L.ORTOL    -VINCEZA SPATAFORA LARCAN 1597

                               ↓                                                                                     ↓↓                                                                        

MATTEO

SP VITTORIA LO PORTO

26 8 1626

GERONIMO

SACERDOTE

GIUSEPPE

SP ANGELA FEIXON1592

ANTONIO SP ELEONORA FEIXON 1586

LINEA NARO     >

LINEA CAMPOFRANCO

CON

FABRIZZIO 1°Pric.C

<

LINEA DI DELIA

Il Marchese di Delia Giuseppe Lucchesi Palli m.1661 S.Zita Palermo in quanto figlio di Caterina Lucchesi e Francesco Lucchesi non poteva essere il padre di Assuero morto1612 mera in effetti il nipote.

             ↓ |                                                                  ↓ |

VINCENZO

GIACOMO

 

ASSUERO N  1593-M 1612

CATERINA

FRANCESCO

 

CATERINA

SP FRANCESCO L 1615

                                                                                 ↓↓ |

GIUSEPPE  L  P SP   LAURA ALAGNA CHE PORTA IN DOTE IL FEUDO DI CASALGERALDO LINEA ALAGONA-ALAGNA

ASSUERO

IN ONORE DEL FRATELLO DEFUNTO

2° FIGLIO

3°FIGLIO

4° FIGLIO

                                                                                   

La svista degli storici e degli autori di lavori sulla storia di Naro

Fra Saverio Cappuccino e poi il Com.Salvatore Pitruzzella asserirono che nelle due tombe del SS.Salvatore di Naro siano state tumulate le salme di Guseppe Lucchesi Palli marchese di Delia e del figlio don Assuero Lucchesi Palli. Da studi recenti, di storici ,si evince che nel mausoleo nero riposa

il barone Giuseppe Lucchesi Palli figlio di Giovanni Bennardo e Caterinella Specchi,mentre nel sarcofago bianco riposa D.Assuero Lucchesi Palli nato nel 1593 e m nel 1622 di anni 18.figlio del Barone Giuseppe L.P a sua volta figlio di Giovanni Bennardo e di Caterinella Specchi sposato con Angela Feixson.

Precisazione e certezze

Si precisa che il barone Giuseppe Lucchesi Palli di Delia nato nel 1593 e m nel 1606 (marito di Francischiella Ortolani )è stato sepolto nel Duomo di Naro,nel sarcofago prima appartenuto ad un principe normanno non legittimo.

Il Marchese di Delia Giuseppe Lucchesi Palli figlio di Gaspare Lucchesi Palli e Vincenza Spatafora e Larcan , morto nel 1661 è stato inumato nel convento e chiesa di S.Zita in Palermo,cappella Larcan.

Da rivista beni culturali del 17 luglio 1988 articolo firmato  Giuseppe Testa storiografo

Articolo “Cadaveri eccellenti di Naro: sveliamo il mistero “ e da “NOBILTA’SICILIANA” SPRETI.

Quindi, da quanto detto nella chiesa del SS.Salbatore o Badia sono stati inumati il Barone Giuseppe L.P. (Sposo di Angela Feixon 1592 ) e il figlio D.Assuero L.P.  nato nel 1593 e morto nel 1612.

 

VINCENZO LUCCHESI   E CAMASTRA DUCA DI CASTELMONTE

VINCENZO LUCCHESI  E CAMASTRA

ASSUERO STEMMA

ASSUERO LUCCHESI FEIXSON

BARONE GIUSEPPE LUCCHESI

RICOSTRUZIONE GRAFICA  

VINCENZO LUCCHESI E CAMASTRA DUCA DI CATELMONTE

 

Don Assuero Lucchesi Fejxon, primo giovane del quale si apprezzava la straordinaria virtu' e la vita da celibe i congiundi Don Giuseppe e Donna Angela si dolevano  Ahime' di non potere adornare di una fanciulla il figlio di così tanta indole lamentandosi dell'estinta prole  maschile,visse fino al 18 anno II mese. morì il 6 dicembre 1612

Non si conosce se il corredo funebre di questo sepolcro è del barone di Camastra o di Antonio barone della Dammsa e Camastra 1496-1567 sposato con Paola Alotto figlio di Bennardo.Infatti diversi autori ,sono concordi che ambedue sono stati inumati nel Duomo di Naro. Di queste tombe esistono solo i putti e il Cristo.